Contattaci al Numero Verde 800 910 241 hello@marketplace-mentor.com

      Nelle ultime settimane c’è stato un po’ di tumulto nella comunità degli Amazon Vendor. Quel genere di agitazione che sembra preannunciare l’apocalisse.

      Sembra infatti che Amazon stia contattando direttamente i brand che vendono su Amazon utilizzando un modello ibrido, comunicando di aver deciso unilateralmente che i loro account Seller saranno chiusi.

      Ma cosa significa vendere con modello ibrido?

      Cos’è il modello ibrido di Amazon?

      Vendere su Amazon utilizzando un modello ibrido comporta che un brand operi e venda sulla piattaforma sia come fornitore di Amazon (quindi come Vendor) che come venditore esterno diretto (quindi come Seller).

      In questo modo si possono beneficiare dei vantaggi di entrambi i modelli di business della piattaforma: fee più basse e migliori strumenti di marketing (Vendor) e maggiore controllo sul catalogo e sulle promozioni (Seller).

      Uno dei vantaggio del modello ibrido, ad esempio, è che permette ai brand che vogliono lanciare un nuovo prodotto di bypassare uno dei limiti storici del programma Vendor, ossia che Amazon tende a non trasmettere ordini di acquisto per i nuovi prodotti inseriti a catalogo, in quanto non è in grado di prevederne la domanda di mercato.

      Pubblicando il prodotto come Seller, infatti, il brand riesce così ad influenzare gli ordini di acquisto per il Vendor.

      La nuova policy di Amazon per i brand che usano il modello ibrido

      A conferma di questo nuove giro di vite a discapito dei venditori Vendor, dalle pieghe nascoste delle policy di vendita di Amazon è emerso una breve frase, ma che cambia tutto:

      “[…] per evitare di confondere i clienti, se qualsiasi prodotto del brand è venduto da Amazon, il brand non può vendere quegli stessi prodotti come Seller nella piattaforma.”

      Questa modifica alle policy di vendita conferma ancora una volta la vera essenza di Amazon: una piattaforma prodotto-centrica e cliente-centrica (a svantaggio quindi dei venditori).

      Per il momento, però, non occorre fasciarsi la testa prima di averla rotta. É Amazon stesso che contatta i brand interessati da questo cambiamento di policy, segnalando al venditore quali azioni correttive deve compiere per regolarizzare la propria posizione.

      In attesa di quel momento, se stai utilizzando anche tu il modello ibrido, ti conviene cominciare ad elaborare una strategia alternativa al connubio Vendor/Seller!

      Amazon corre veloce, continua a studiare!

      Commenta l'articolo!

      About The Author

      Eleonora Calvi Parisetti

      Supporto Piccole e Medie Aziende ad aprire nuovi canali di vendita grazie al marketplace di Amazon.Impara dalla mia esperienza quotidiana su Amazon e scopri le migliori strategie per aprire i tuoi prodotti ad un mercato di 300 milioni di potenziali clienti.

      Send this to a friend