• HOMEPAGE

    CHI SIAMO

    CASI STUDIO

    CONTATTI

    CAREERS

    Marketplace Mentor® fa parte del programma “Amazon Solution Partner Network” e “Amazon Advertising”.

Vendere all’Est Europa con eMAG.ro

Il nome eMAG può sembrare sconosciuto alle orecchie di noi italiani, ma rappresenta una delle principali piazze di scambio per i mercati dell’Est-Europa e se stai pensando di aprirti a quella parte del continente questo articolo fa per te. 

Probabilmente ora ti starai chiedendo, ma vale la pena gettarsi nel mercato dell’Europa orientale in questo periodo?

La risposta è sì, fondamentalmente per due motivi: il primo è che ti concentrerai sulla vendita online tramite marketplace rivolti principalmente a Paesi come Romania, Ungheria e Bulgaria, che sono stati toccati relativamente dal conflitto in corso. Il secondo motivo è che, dati alla mano, il numero di visitatori della piattaforma continua a crescere e nello scorso mese di giugno ha toccato quasi 643mila acquirenti giornalieri, quasi 100mila presenze in più rispetto ai dati di aprile. Un segno dunque di continua crescita di popolarità per eMAG che si posiziona come il marketplace n°1 nella zona del sud-est Europa. 

eMAG è nato nel 2001 in Romania come marketplace specifico per i prodotti elettronici e si è poi evoluto includendo sempre più prodotti e funzionalità. Si è consolidato su territorio nazionale fino a raggiungere la media di oltre 600mila visitatori al giorno e oggi si è espanso fino a raggiungere anche Ungheria, Bulgaria e Polonia, rappresentando di fatto una grande opportunità per tutte le PMI italiane che sono interessate a espandersi in questo mercato. Oggi la vendita non è dedicata solamente al settore dell’elettronica, ma è stata estesa a moltissime altre categorie dai prodotti di bellezza, per la cura della casa, al fashion fino al giardinaggio e tanti altri.

Questo marketplace ha un fatturato generato di 9,57 miliardi di Lei (circa 1,93 miliardi di euro) nel 2021, di cui il 59% è stato realizzato solo sul mercato rumeno. 

Recentemente la piattaforma ha lanciato anche due nuove features per rendere ancora più semplice ed efficace la vendita: la gestione logistica operata direttamente dal marchio eMAG, “Fulfillment by eMAG”, e il programma in abbonamento per gli utenti “eMAG Genius”, simile al più conosciuto Amazon Prime. 

La piattaforma inoltre offre vantaggi ai venditori che si interfacciano alla vendita in questi Paesi offrendo un sistema di onboarding all’inizio della vendita, che mira a creare un rapporto diretto con le agenzie in modo da strutturare un supporto più dedicato al lancio e poi alla strutturazione di una strategia specifica per quando riguarda la vendita dei prodotti nel marketplace.  

Andiamo ora a vedere nel pratico i costi che dovrai sostenere per la tua presenza sulla piattaforma: 

  • l’abbonamento mensile, fondamentale per tenere l’account aperto, è pari a 39€ al mese circa
  • l’insieme delle commissioni di vendita, cioè la percentuale che eMAG trattiene ogni volta che vendi un prodotto è diversa anche qui, come su Amazon. Ogni categoria di prodotto presenta commissioni diverse, che variano tra il 7% e il 25%. È da sottolineare che questa commissione non viene applicata al caricamento del prodotto ma alla vendita, quindi al vero e proprio ottenimento degli ordini
  • i costi di logistica, ovvero i costi di spedizione da sostenere per far arrivare fisicamente il prodotto nei Paesi di destinazione

eMAG rilascia i pagamenti ai propri venditori ogni due mesi, la cosa è priva di rischi, nel senso che, nel momento in cui si crea l’account, si inserisce semplicemente il conto bancario aziendale in modo tale da ricevere i pagamenti previsti. 

Oltre a questi costi “base”, che riguardano strettamente la presenza sulla piattaforma e sono necessari per entrare in eMag, va considerata anche la parte dei costi pubblicitari, ovvero ciò che si paga per rendere i propri prodotti visibili agli utenti giusti, coloro che realmente possono essere interessati all’acquisto dei prodotti che gli vengono proposti. 

Non bisogna poi dimenticare i costi di predisposizione del materiale e dei contenuti, che riguardano il budget da stanziare per la produzione, gli imballaggi e la preparazione del prodotto per la vendita, e i costi della manodopera. 

L’intenzione di questo articolo era darti un’infarinatura generale su eMAG, il marketplace n°1 nei Paesi dell’Est-Europa e farti conoscere questa realtà che può aprirti nuove possibilità in un mercato in espansione e in crescita. 

Non dimenticarti però che se sei intenzionato a vendere su un nuovo mercato è importante pensare una strategia seria, differenziata e che tenga conto delle peculiarità che ci sono a livello di pubblico in questi Paesi. 

Cerca un articolo:

Cerca

Che tipo di venditore sei?

Sei uno che sfrutta ogni centesimo investito oppure ti sei accorto che la strategia non sta generando abbastanza risultati?

Scopri che approccio stai usando ora su Amazon (e come migliorarlo).

Che tipo di venditore sei?

Sei uno che sfrutta ogni centesimo investito oppure ti sei accorto che la strategia non sta generando abbastanza risultati?

Scopri che approccio stai usando ora su Amazon (e come migliorarlo).

Che tipo di Venditore sei?

Sei uno che sfrutta ogni centesimo investito oppure ti sei accorto che la strategia non sta generando abbastanza risultati?

Scopri che approccio stai usando ora su Amazon (e come migliorarlo).

Ricevi la tua copia del Marketplace Mag direttamente in azienda!

Marketplace Mag: il tuo osservatorio sulla vendita nei Marketplace