Contattaci al Numero Verde 800 910 241 hello@marketplace-mentor.com

Amazon Attribution è una piattaforma completamente self-service che si trova all’interno di Amazon DSP e permette agli inserzionisti di monitorare e tenere traccia delle performance dei propri annunci dovunque essi compaiano, quindi non solo su Amazon.

Il programma Amazon Attribution è stato lanciato nel 2017 e attualmente è aperto a Seller e Vendor negli Stati Uniti previa richiesta di registrazione e in versione limitata nel Regno Unito. I brand devono essere registrati nel Brand Registry per utilizzare la versione beta del programma.

Nello specifico, Amazon Attribution funziona monitorando il traffico che proviene da siti diversi da Amazon, come Google e Facebook: questo dà agli inserzionisti la possibilità di ottenere molti più dati di prima.

Se un venditore sta realizzando una promozione dei propri prodotti venduti su Amazon attraverso qualsiasi tipo di campagna di digital marketing (e-mail marketing, search marketing, social media marketing o annunci display) sarà in grado di capire quale di queste attività sta generando un ROI significativo.

Amazon Attribution utilizza infatti i pixel di monitoraggio sugli annunci, tracciando i clic, le impression e le conversioni.

Grazie a questo strumento, i venditori possono creare tag di attribuzione e posizionarli all’interno degli annunci per creare il percorso tracciabile seguito dagli utenti per arrivare all’annuncio.

Questa informazione è poi usata da Amazon come modo per scoprire la fonte delle vendite e restituire questa informazione agli inserzionisti.

Utilizzando Amazon Attribution, gli inserzionisti possono tracciare innanzitutto le vendite. Sapere da dove vengono le vendite è fondamentale anche per replicare una situazione di successo e per continuare ad imparare per rifinire al meglio la propria strategia.

Inoltre i venditori possono tenere traccia delle attività che conducono gli acquirenti alle loro pagine di dettaglio su Amazon. In questo modo, è possibile identificare gli annunci che conducono gli acquirenti su una pagina di Amazon, anche se la vendita non si verifica dopo l’iniziale interazione.

Amazon Attribution dà per la prima volta ai venditori la possibilità di lanciare e misurare le performance di completi programmi pubblicitari con risultati tracciabili fuori da Amazon, usandoli per costruire una solida presenza sulla piattaforma (e generare vendite).

Il fatto che si possano pubblicare annunci in numerosi posti diversi su internet rende necessaria la comprensione della vera provenienza del traffico.

Questa informazione permette ai venditori di pianificare gli sforzi pubblicitari al meglio, distribuendo il budget (e gli sforzi) fra le fonti di traffico che generano i migliori risultati, o di sviluppare annunci migliori sulle fonti che non stanno avendo le performance desiderate.

Impostare sistemi di monitoraggio all’interno delle campagne significa rendere molto più semplice la comprensione di ciò che porta le persone da una piattaforma alle pagine prodotto su Amazon.

Inoltre, questo monitoraggio può essere impostato in molti modi diversi (a livello di gruppo di annunci, parole chiave o campagna) assicurando dati accurati e completi.

Riassumendo, i vantaggi dell’utilizzo di Amazon Attribution includono:

  • Maggiore quota di mercato. Monitorare il traffico permette di colmare gli spazi che impediscono le vendite e di dare agli acquirenti interessati la possibilità di scoprire i prodotti, anche se stanno navigando altrove.Questa è un’ottima cosa per i posizionamenti organici ed è anche un modo per aumentare le conversioni complessivi.La visibilità del prodotto è un altro aspetto che è positivamente influenzato dalla decisione di diversificare le azioni pubblicitarie tracciando i risultati attraverso il programma di attribuzione.
  • Strategie di maggiore impatto. Senza i dati pubblicitari è difficile per i venditori valutare e riprogettare le loro strategie per renderle più efficaci o imparare da quelle di successo.I dati ottenuti dal traffico fuori da Amazon possono essere un ottimo modo per raggiungere più consumatori e anche per imparare di più dai dati stessi.Il programma di attribuzione traccia il percorso del consumatore diretto ad Amazon e perciò permette ai venditori di scoprire di più sulle persone che sono interessate a realizzare l’acquisto, anche quando non stanno già navigando o effettuando ricerche su Amazon.Questi dati spesso sono essenziali per costruire campagne pubblicitarie migliori in futuro e, inoltre, Amazon Attribution assicura il massimo della profondità per i report disponibili usando questo strumento.
  • Aumentare il ROI. Il ritorno sugli investimenti è di fondamentale importanza per gli inserzionisti, in quanto permette loro di capire dove dovrebbero allocare la loro spesa pubblicitaria e di scoprire nuovi modi di aumentare l’impatto delle strategie esistenti.Senza valutare il ROI, è impossibile capire veramente quanto efficace sia stata una particolare campagna, ma senza Amazon Attribution è difficile avere un’idea dell’impatto delle campagne fuori Amazon.

Come funziona Amazon Attribution

Per iniziare ad usare Amazon Attribution è necessario registrare il proprio account Seller o Vendor al servizio e attendere l’approvazione di Amazon.

La piattaforma di Amazon Attribution è strutturata a livelli gerarchici: inserzionisti, ordini, voci e tag.

Gli inserzionisti sono l’organizzazione che gestisce gli annunci, ossia il venditore (Seller o Vendor) o l’agenzia che se ne occupa per loro conto.

Gli inserzionisti creano gli ordini, che possono essere concepiti per brand o linea di prodotto. È necessario quindi individuare gli ASIN da pubblicizzare. Non c’è un limite per la selezione degli ASIN, quindi l’indicazione di massima è individuarli considerando gli obiettivi della campagna e i prodotti per i quali si desidera davvero sapere il percorso del consumatore.

Scendendo nella pagina si trova la sezione per assegnare al Order un nome e un ID così da poterlo identificare chiaramente.

Le voci possono essere create usando qualsiasi URL di Amazon. Si consiglia di creare voci per specifiche pagine di prodotti e Store, in quanto questi sono i luoghi ai quali gli inserzionisti porteranno più spesso gli utenti. Di default, le voci includono la destinazione di pubblicazione, come Facebook, Instagram o Google.

Per poter tenere traccia dei dati, è necessario generare tag di attribuzione per tutti gli strumenti di marketing attivi fuori da Amazon e che possono rappresentare un mezzo per portare traffico alla piattaforma.

Un tag è una porzione di testo da aggiungere ad un URL di Amazon (in genere l’URL di una pagina di prodotti o dello Store del brand) e che può rappresentare una campagna, un canale o anche una singola parola chiave. Grazie alla combinazione univoca di URL e tag gli inserzionisti possono capire quale campagna, canale, annuncio o parola chiave sta avendo maggiore impatto sulla performance su Amazon.

Il modello di attribuzione delle vendite di Amazon Attribution è a 14 giorni. Questo significa che qualsiasi contatto di un utente nei 14 giorni che precedono l’acquisto sarà tracciato.

Se l’utente entra in contatto con più pubblicità, solo l’ultima che hanno visto o cliccato riceverà l’attribuzione. Infine, il programma può tracciare lo stesso utente fra diversi dispositivi, quindi se entra in contatto con il suo smartphone e due giorni dopo fa l’acquisto da computer, Amazon può ancora tracciare l’attribuzione.

Una volta che gli annunci sono stati impostati in Amazon Attribution, ciascun venditore potrà controllare le proprie performance attraverso la dashboard dei report, in modo da verificare quali elementi sono maggiormente importante per bisogni specifici.

I report sono creati a livello di ordine e possono essere scaricati per avere un’idea sia delle aree di successo che delle aree dove è necessario intervenire.

 

Commenta l'articolo!

About The Author

Alberto Borzì

Marketing Manager di Marketplace Mentor