• HOMEPAGE

    CHI SIAMO

    CASI STUDIO

    CONTATTI

    CAREERS

    Marketplace Mentor® fa parte del programma “Amazon Solution Partner Network” e “Amazon Advertising”.

Gli aspetti negativi del Prime Day e come usarli a tuo favore

Il Prime Day è uno degli eventi più attesi dagli acquirenti online e quest’anno si terrà dalla mezzanotte di martedì 12 alle 23.59 di mercoledì 13 luglio 2022.

Le offerte però sono già iniziate, infatti, Amazon ha dato ufficialmente il via ai primi sconti, riservati agli abbonati, già da metà giugno, proponendo prezzi ribassati per tantissimi prodotti di diverse categorie. 

Gli aspetti nascosti del Prime Day

Tutti vedono il Prime Day come un evento che permette di raggiungere il picco di vendite. Da un certo punto di vista è vero: il volume dei prodotti venduti aumenta. D’altro canto, però, il dato più importante sul quale dobbiamo porre l’attenzione è il profitto che, generalmente, in concomitanza con il Prime Day si riduce.

Andiamo più in profondità e cerchiamo di comprendere quali sono i tre aspetti che influiscono negativamente sul fatturato.

1. Costi elevati

Per partecipare attivamente al Prime Day devi stanziare un budget sufficiente per sfruttare a pieno le opportunità fornite dall’evento, in modo che non finisca nelle prime ore della giornata.

Devi considerare anche che non tutti riescono a partecipare all’evento a causa della dura (e a volte ingiusta) selezione dell’algoritmo di Amazon.

Invece, nel caso in cui tu riesca a passare la selezione e, dunque, a partecipare attivamente al Prime Day, sappi che dovrai spendere molto in pubblicità per riuscire ad essere competitivo. 

Non è tutto! Se partecipi al Prime Day, dovrai sostenere dei costi fissi per ogni prodotto e dovrai scontare i tuoi prodotti almeno del 25%, come richiesto da Amazon. Tale fattore influisce negativamente sui tuoi profitti, andando a ridurre ulteriormente le tue entrare e aumentando il rischio di perdite.

2. Conversioni ridotte

Se hai perso l’opportunità di creare una promozione o un’offerta per il Prime Day perchè la deadline è già passata o se hai un budget ridotto, le tue conversioni subiranno un importante calo poiché in questo periodo la pubblicità costa di più.

Inoltre, devi prestare attenzione anche a un concetto molto importante: Amazon, e di conseguenza gli store dei venditori, registrano un maggior numero di visite durante il Prime Day rispetto al resto dell’anno. 

La più elevata intensità di visite genera più traffico e un maggior numero di click, però questo non corrisponde anche a un aumento di vendite.

Ricorda: a elevate visite non sempre corrispondono ottime performance aziendali.

3.Acquisti rinviati

Le persone aspettano tutto l’anno occasioni come il Prime Day o il Black Friday per fare shopping. Si preparano agli eventi riempiendo le loro liste dei desideri con i prodotti desiderati. 

Come puoi immaginare, questo comportamento di procrastinazione degli acquisti, per la tua azienda rappresenta una perdita in termini di vendite mancate.

Giunto a questo punto ti starai sicuramente chiedendo: “Esistono delle soluzioni per ovviare a tutti questi problemi?”

Come generare vendite grazie al Prime Day?

Come abbiamo visto il Prime Day non è tutto “rosa e fiori”, anzi nella maggior parte dei casi i ricavi sono minori dei costi da sostenere in termini di pubblicità e sconti.

Nonostante tutti questi retroscena negativi legati a queste 48 ore di shopping online, non ti scoraggiare! 

Anche se non riesci a partecipare all’evento per i costi eccessivi o perché non sei stato selezionato da Amazon, esistono comunque dei modi alternativi per “craccare” il sistema e incrementare le tue vendite sfruttando la spinta della piattaforma.

Per sopravvivere a questo evento, metti in pratica questi miei consigli nel tuo store:

– Ruba la visibilità ottenuta dal competitor 

Il tuo competitor ha investito nel Prime day? Sfrutta la sua visibilità adottando pubblicità mirate: tramite alcune sponsorizzate puoi far comparire la pubblicità del tuo prodotto sotto quello del tuo competitor. 

È un’opzione molto valida e da prendere sicuramente in considerazione se si vuole aumentare la visibilità e suscitare nell’utente un meccanismo di confronto tra i prodotti.

 

– I coupon

I coupon sono uno strumento tanto semplice da creare quanto efficace nei risultati di fatturato.

La logica utilizzata da Amazon per i coupon non è molto diversa da quella utilizzata da un qualsiasi supermercato offline. Le persone vanno pazze per i coupon sconto (hai mai visto lo show “Pazzi per la spesa“?), quindi è sicuramente un’arma da utilizzare per aumentare le vendite dei tuoi prodotti.

 

Ora che conosci tutti i retroscena del Prime Day, non farti cogliere impreparato e reagisci al meglio! 

Se non partecipi attivamente all’evento, segui i consigli della nostra agency per raggiungere le performance migliori.

Cerca un articolo:

Cerca

Che tipo di venditore sei?

Sei uno che sfrutta ogni centesimo investito oppure ti sei accorto che la strategia non sta generando abbastanza risultati?

Scopri che approccio stai usando ora su Amazon (e come migliorarlo).

Che tipo di venditore sei?

Sei uno che sfrutta ogni centesimo investito oppure ti sei accorto che la strategia non sta generando abbastanza risultati?

Scopri che approccio stai usando ora su Amazon (e come migliorarlo).

Che tipo di Venditore sei?

Sei uno che sfrutta ogni centesimo investito oppure ti sei accorto che la strategia non sta generando abbastanza risultati?

Scopri che approccio stai usando ora su Amazon (e come migliorarlo).

Ricevi la tua copia del Marketplace Mag direttamente in azienda!

Marketplace Mag: il tuo osservatorio sulla vendita nei Marketplace