• HOMEPAGE

    CHI SIAMO

    CASI STUDIO

    CONTATTI

    CAREERS

    Marketplace Mentor® fa parte del programma “Amazon Solution Partner Network” e “Amazon Advertising”.

Vendere su Amazon Giappone

Se stai pensando di espandere le tue vendite su Amazon in Giappone, ci sono alcune cose che devi sapere e conoscere prima di iniziare.

Come prima cosa, forse non sai che il Giappone è la terza economia più grande del mondo, dove il 71% di tutti gli acquirenti preferisce fare shopping online: ecco perché oggi questo Paese è diventato la nuova frontiera dell’e-commerce.

Inoltre, alcuni dei vantaggi del diventare parte di questo mercato sono:

  • Fare acquisti online in Giappone è diventato incredibilmente conveniente e i consumatori acquistano digitalmente una vasta gamma di prodotti e servizi.
  • La crescita dell’e-commerce è guidata oggi dalle solide reti infrastrutturali della nazione, dalla diffusa penetrazione di Internet e da popolazioni altamente dense di consumatori urbani che costituiscono oltre il 90% della popolazione.
  • Ha il quarto più grande mercato di e-commerce al mondo, battuto solo da Cina, Stati Uniti e Regno Unito.

 

Fai attenzione, però: il rispetto di severi organismi di regolamentazione e leggi sull’importazione sono degli ostacoli che dovrai superare.

Cosa devi sapere prima di iniziare

I venditori internazionali devono prestare attenzione alle leggi e ai regolamenti doganali giapponesi. Tutte le merci importate in Giappone sono soggette all‘Import Consumption Tax e alcune sono soggette a dazi doganali. In genere, l’importo dell’imposta sui consumi da pagare si basa sul valore in dogana delle merci, più i dazi doganali e altre eventuali accise.

Inoltre, non tutti i prodotti sono adatti al mercato di consumo in Giappone. In primis perchè per vendere qui i tuoi prodotti devono corrispondere effettivamente ai gusti e alle preferenze locali nel modo giusto. 

Anche avendo una strategia di e-commerce ineccepibile, non andrai lontano se i consumatori giapponesi semplicemente non si sentono attratti dal tuo prodotto. 

Un altro problema è quello della credibilità: i giapponesi che vedono il tuo prodotto potrebbero essere anche interessati, ma potrebbero preferire qualcosa di simile da un marchio o venditore nazionale conosciuto perché non si fidano.

Per far sì che il pubblico giapponese si possa fidare di te e di quello che vendi, ti consigliamo di fare alcune diligenti ricerche e analisi di mercato prima di fare investimenti seri.

Un altro aspetto importante che devi considerare è che alcuni prodotti sono vietati in Giappone. Un primo controllo sul tipo di articoli venduti oggi su Amazon può aiutarti a capire se altri ne vendono simili ai tuoi. Puoi anche controllare le categorie consigliate da Amazon Japan su Amazon Seller Central.

Consigliamo inoltre di ricercare i diritti di distribuzione specifici relativi a merce specifica, come apparecchiature mediche, alcol o tecnologia.

Come creare il tuo account

Amazon offre una procedura guidata di registrazione abbastanza semplice per i nuovi venditori, progettata per guidarti attraverso ogni fase del processo di registrazione e configurazione.

Questo processo iniziale sarà uguale, che tu sia un nuovo venditore Amazon o che tu stia già utilizzando la piattaforma in un altro mercato. In ogni caso, ti verrà chiesto di inviare i seguenti documenti/informazioni:

  • Dati di registrazione della società (nome della società, indirizzo e-mail aziendale, licenza commerciale)
  • Informazioni chiave sui proprietari e sui membri chiave del team
  • Carta di credito
  • Numero di telefono (per ricevere anche la verifica del PIN)
  • Dettagli del conto bancario (per ricevere gli incassi delle vendite)
  • UPC/EPN per i tuoi prodotti
  • Un estratto conto emesso dalla banca o dalla società della carta di credito negli ultimi 180 giorni
  • Un documento d’identità rilasciato dal governo con foto del volto (ad es. patente di guida, passaporto, ecc.) 

 

Come ultimo passaggio, Amazon consente ai commercianti di scegliere tra due piani di vendita:

  • Il piano Professional: per le aziende di e-commerce che vendono più di 50 articoli al mese. Questo piano è disponibile per una quota di abbonamento mensile di 4.900 JPY più commissioni di segnalazione per articolo, che variano in base alla categoria. Ciò consente inoltre ai venditori di elencare i prodotti in determinate categorie che il piano di base non consente, nonché di aggiungere nuovi prodotti al catalogo Amazon.
  • Il piano Base: per i commercianti che vendono meno di 50 articoli al mese. Ciò richiede che tu paghi ad Amazon una commissione di 100 JPY quando vendi ogni articolo, più le commissioni di riferimento, che variano in base alla categoria. Il vantaggio è che non sono necessari pagamenti di abbonamento.

La logistica

Prima di spiegare i fattori che rendono le vendite di Amazon in Giappone diverse da altre località, dovresti sapere che i clienti giapponesi sono abituati a tempi di spedizione e servizi clienti quasi perfetti. Inoltre, le recensioni e il feedback dei clienti sono più importanti, diciamo, dell’immagine del marchio

Ad ogni modo, ci sono due principali problemi di spedizione e di evasione degli ordini che dovresti conoscere prima di vendere su Amazon Giappone: 

  1. Importatore di record (IOR): per portare prodotti nel paese e venderli su Amazon Japan, devi essere in contatto con un cosiddetto IOR o importatore di record. Potrebbe trattarsi di una persona o di un’azienda che paga tasse, dazi all’importazione e archivia documenti legali per tuo conto. Hai bisogno di uno IOR per scopi di spedizione: Amazon non lo gestirà per te.
  2. Delivery Duty Paid (DDP): Delivery Duty Paid è un gergo di spedizione che significa che tu (o il tuo fornitore di servizi di spedizione) siete responsabili del trasporto dell’inventario dall’hub di produzione a un sito di stoccaggio o al centro logistico Amazon, tutti i costi inclusi.

 

Nota: lo IOR deve essere un’entità giapponese. Il governo non consente a soggetti stranieri di agire come IOR per i venditori di Amazon.

Per garantire consegne rapide e assistenza clienti, molti scelgono di sfruttare il servizio FBA di Amazon. Fulfillment By Amazon (FBA) è di gran lunga l’opzione più semplice per i commercianti che stanno cercando di ridurre lo stress dell’organizzazione della logistica per il Giappone.

Quando qualcuno ordina e paga uno dei tuoi prodotti tramite la piattaforma Amazon Japan, Amazon elaborerà la transazione per te e ritirerà e spedirà il tuo prodotto dal suo magazzino (dove i tuoi articoli saranno immagazzinati a un costo). Si occuperanno dell’imballaggio e si assicureranno che il cliente sia informato dell’avanzamento del viaggio del pacco.

Conclusioni

Amazon è probabilmente la migliore piattaforma di e-commerce in Giappone per la maggior parte dei commercianti che stanno entrando nel mercato.

Detto questo, c’è ancora molto da conoscere e considerare prima di entrare. Il mercato dei consumatori giapponese è incredibilmente veloce con tendenze che cambiano quasi settimanalmente in luoghi come Tokyo e altre città popolate. 

Combina questo con standard incredibilmente elevati per la qualità del prodotto e il servizio al consumatore ed è chiaro che la vendita qui richiede una grande attenzione per ottenere il giusto risultato.

Cerca un articolo:

Cerca

Che tipo di venditore sei?

Sei uno che sfrutta ogni centesimo investito oppure ti sei accorto che la strategia non sta generando abbastanza risultati?

Scopri che approccio stai usando ora su Amazon (e come migliorarlo).

Che tipo di venditore sei?

Sei uno che sfrutta ogni centesimo investito oppure ti sei accorto che la strategia non sta generando abbastanza risultati?

Scopri che approccio stai usando ora su Amazon (e come migliorarlo).

Che tipo di Venditore sei?

Sei uno che sfrutta ogni centesimo investito oppure ti sei accorto che la strategia non sta generando abbastanza risultati?

Scopri che approccio stai usando ora su Amazon (e come migliorarlo).

Ricevi la tua copia del Marketplace Mag direttamente in azienda!

Marketplace Mag: il tuo osservatorio sulla vendita nei Marketplace