Tutti gli aspetti negativi del Black Friday e come trarne vantaggio

Il Black Friday è uno degli eventi più attesi dagli acquirenti online e quest’anno si terrà il venerdì 26 novembre 2021.

Però gli sconti inizieranno prima, infatti, Amazon darà il via alla Black Friday Week il 19 novembre, ossia una settimana durante la quale verranno proposti una serie di prodotti a prezzi vantaggiosi con lo scopo di annunciare l’evento vero e proprio.

Non è finita qui, le offerte continueranno per tutto il weekend e termineranno il lunedì successivo con il Cyber Monday.

 

Gli aspetti nascosti del Black Friday

Tutti vedono il Black Friday come un evento che gli permette di raggiungere il picco di vendite. Da un certo punto di vista è vero: il volume dei prodotti venduti aumenta. D’altro canto, però, il dato più importante sul quale dobbiamo porre l’attenzione è il profitto che generalmente, in concomitanza con il “venerdì nero” si riduce.

Copia di Black friday (1)

Non sei ancora convinto? Ecco a te i dati riguardanti due aziende seguite dalla nostra agency operanti nello stesso settore, che hanno mantenuto il budget di pubblicità fisso per tutto l’anno 2020. I periodi presi in considerazione per l’analisi sono marzo 2020, un mese senza eventi e promozioni particolari, e novembre, il mese del Black Friday. 

Se guardiamo il fatturato sembra che non esistano aspetti negativi nel partecipare all’evento, anzi risulta conveniente, infatti la prima azienda ha venduto molto di più rispetto alla media annuale in termini assoluti.

Però ti chiedo di non fermarti solo ai dati del fatturato, scaviamo insieme più in profondità.

Entrambe le aziende hanno ottenuto un maggior numero di impression e di click nel corso del Black Friday, però, l’ACoS (clicca qui per saperne di più) e il CPC (Cost Per Click) seguono direzioni differenti

Prima di fornirti la soluzione a questo dilemma, voglio fare una precisazione: tanto più basso è l’ACoS tanto minore è il costo pubblicitario delle vendite. Dunque è chiaro che se si partecipa al Black Friday, le spese pubblicitarie aumentano, portando ad un conseguente incremento dell’ACoS e del costo unitario per ogni click generato da un’inserzione a pagamento (CPC). 

Mentre, se non si partecipa all’evento e si adottano delle strategie mirate, si possono ottenere risultati migliori sia in termini di ACoS che di CPC.

Questi dati dimostrano che il famigerato Black Friday è solo un’occasione per generare maggiore visibilità dei prodotti esistenti o lanciarne di nuovi ed incrementare le recensioni.

 

Adesso che hai una panoramica generale sul Black Friday, andiamo più in profondità e cerchiamo di comprendere quali sono i tre aspetti che influiscono negativamente sul fatturato.

 

1) Costi elevati

Per partecipare attivamente al Black Friday devi stanziare un budget sufficiente per sfruttare a pieno le opportunità fornite dall’evento, in modo che non finisca nelle prime ore della giornata.

Devi considerare anche che non tutti riescono a partecipare all’evento a causa della dura (e a volte ingiusta) selezione dell’algoritmo di Amazon.

Invece, nel caso in cui tu riesca a passare la selezione e, dunque, a partecipare attivamente al Black Friday, sappi che dovrai spendere molto in pubblicità per riuscire ad essere competitivo. 

Non è tutto! Se partecipi al Black Friday, dovrai sostenere dei costi fissi per ogni prodotto e dovrai scontare i tuoi prodotti almeno del 25%, come richiesto da Amazon. Tale fattore influisce negativamente sui tuoi profitti, andando a ridurre ulteriormente le tue entrare e aumentando il rischio di perdite.

 

2) Conversioni ridotte

Se hai perso l’opportunità di creare una promozione o un’offerta per il Black Friday perchè la deadline è già passata o se hai un budget ridotto, le tue conversioni subiranno un importante calo poiché in questo periodo la pubblicità costa di più.

Inoltre, devi prestare attenzione anche ad un concetto molto importante: Amazon, e di conseguenza gli store dei venditori,  registrano un maggior numero di visite durante il Black Friday rispetto al resto dell’anno. 

La più elevata intensità di visite genera più traffico e un maggior numero di click, però questo non corrisponde anche ad un aumento di vendite.

Ricorda: ad elevate visite non sempre corrispondono ottime performance aziendali.

 

3) Acquisti rinviati

Le persone aspettano tutto l’anno occasioni come il Prime Day o il Black Friday per fare shopping. Si preparano agli eventi riempiendo le loro liste dei desideri con i prodotti desiderati. 

Come puoi immaginare, questo comportamento di procrastinazione degli acquisti, per la tua azienda rappresenta una perdita in termini di vendite mancate.

 

Giunto a questo punto ti starai sicuramente chiedendo: “Esistono delle soluzioni per ovviare a tutti questi problemi?”

 

Come generare vendite grazie al Black Friday?

Come abbiamo visto il Black Friday non è tutto “rosa e fiori”, anzi nella maggior parte dei casi i ricavi sono minori dei costi da sostenere in termini di pubblicità e sconti.

Nonostante tutti questi retroscena negativi legati al Black Friday, non ti scoraggiare! 

Anche se non riesci a partecipare all’evento per i costi eccessivi o perché non sei stato selezionato da Amazon, esistono comunque dei modi alternativi per “craccare” il sistema e incrementare le tue vendite sfruttando la spinta della piattaforma.

Per sopravvivere a questo evento, metti in pratica questi miei consigli nel tuo store:

 

1) Ruba la visibilità ottenuta dal competitor 

Il tuo competitor ha investito nel Black Friday? Sfrutta la sua visibilità adottando pubblicità mirate: tramite alcune sponsorizzate puoi far comparire la pubblicità del tuo prodotto sotto quello del tuo competitor. 

È un’opzione molto valida e da prendere sicuramente in considerazione se si vuole aumentare la visibilità e suscitare nell’utente un meccanismo di confronto tra i prodotti.

2) I coupon

I coupon sono uno strumento tanto semplice da creare quanto efficace nei risultati di fatturato.

La logica utilizzata da Amazon per i coupon non è molto diversa da quella utilizzata da un qualsiasi supermercato offline. Le persone vanno pazze per i coupon sconto (hai mai visto lo show “Pazzi per la spesa“?), quindi è sicuramente un’arma da utilizzare per aumentare le vendite dei tuoi prodotti.

 

Ora che conosci tutti i retroscena del Black Friday, non farti cogliere impreparato e reagisci al meglio! 

Se non partecipi attivamente all’evento, segui i consigli della nostra agency per raggiungere le performance migliori.

Cerca un articolo:

Quanto è ottimizzato il tuo Account Amazon?

Inizia il Quiz per scoprire il livello di ottimizzazione del Tuo account Amazon, quali sono i punti di forza e di debolezza della tua Azienda e le azioni da compiere subito per togliere clienti alla concorrenza.

Quanto è ottimizzato il tuo Account Amazon?

Inizia il Quiz per scoprire il Livello di Ottimizzazione del Tuo Account Amazon, quali sono i punti di forza e di debolezza della tua Azienda e le azioni da compiere subito per togliere clienti alla concorrenza.

Quanto è ottimizzato il tuo Account Amazon?

Inizia il Quiz per scoprire il livello di ottimizzazione del Tuo account Amazon, quali sono i punti di forza e di debolezza della tua Azienda e le azioni da compiere subito per togliere clienti alla concorrenza.