Contattaci al Numero Verde 800 910 241 hello@marketplace-mentor.com

      Non tutti lo sanno: quando Jeff Bezos ha fondato Amazon nel 1994, il suo obiettivo era farlo diventare il più grande eCommerce di libri al mondo.

      Decise di focalizzare Amazon in questa particolare categoria di prodotti in quanto i libri hanno generalmente un prezzo basso, ne esiste una grandissima varietà di titoli e, da ultimo, nel mondo c’è una grande richiesta di letteratura.

      Non so quanto successo avrebbe avuto se fosse partito dall’Italia! Fonte: Giphy

      Sono passati più di 20 anni da quel proposito iniziale (ovviamente raggiunto), ed oggi è difficile pensare ad un prodotto consumer e non trovarlo in vendita su Amazon.

      Ma Amazon non si vuole fermare ai prodotti industriali fabbricati dai grandi brand: l’obiettivo è diventare il punto di riferimento a livello mondiale per qualsiasi settore merceologico.

      Ecco perchè Amazon ha lanciato nel 2015 la categoria Handmade, per fornire la possibilità anche ai piccoli artigiani di vendere i loro prodotti realizzati a mano sulla piattaforma.

      Ma conviene ad un piccolo artigiano vendere handmade su Amazon? Vediamo pro e contro di questa nuova opportunità.

      Come vendere handmade su Amazon

      Per poter vendere su Handmade è necessario inviare una richiesta ufficiale (qui il link per il modulo) ed aspettare che Amazon la esamini attentamente.

      Oltre alle classiche informazioni “di rito”, ti saranno chieste anche le foto dei tuoi prodotti, del tuo spazio di lavoro e del processo produttivo, per cui fatti trovare preparato!

      In caso di esito positivo, Amazon invierà un invito tramite mail con un link per potersi registrare ad Handmade, creare il proprio profilo, caricare i propri prodotti e iniziare a vendere.

      invito-amazon-handmade

      Per poter rientrare nella categoria Handmade, è necessario che i prodotti siano interamente fatti a mano o assemblati a mano.

      Devo essere fatti a mano da te, in quanto artigiano, o da un tuo dipendente, se la tua azienda ha massimo 20 dipendenti (o da un insieme di imprese con meno di 100 dipendenti in totale).

      Le categorie di prodotti che si possono vendere su Handmade sono molto elastiche: vanno dai gioielli ai prodotti per la casa, dai prodotti per la cura della persona agli accessori. E ancora prodotti per bambini, prodotti per animali domestici, prodotti per feste, prodotti di cancelleria, articoli sportivi oppure giocattoli.

      E se anche se i tuoi prodotti non dovessero rientrare tra queste categorie, Amazon è sempre al lavoro per aggiungerne di nuove, per cui non demordere!

      Quanto costa vendere Handmade su Amazon

      Amazon ti permette l’accesso ad oltre 300 milioni di cliente fedeli alla piattaforma e, come ben sai, quest’opportunità non te la concede a buon mercato.

      Per vendere handmade su Amazon è necessario avere un account venditore professionale, che costa 39€ al mese, ma qui c’è un’opportunità per te: fino al 31 dicembre 2018 Amazon esonera i venditore della categoria Handmade dal pagamento del canone mensile! Puoi approfondire le condizioni a questa pagina.

      A livello di fee, Amazon trattiene una commissione di segnalazione del 12% sul prezzo della transazione (comprensivo di spese di spedizione): è in linea con la percentuale delle altre categorie merceologiche di Amazon, ma è un bel salasso per chi è abituato a vendere su Etsy (nel quale la commissione è del 3,5%).

      Pro e contro di vendere handmade su Amazon

      Nessun strategia di vendita online è giusta o sbagliata di principio, vediamo quindi quali sono i punti a favore e contro la scelta di vendere Handmade su Amazon.

      Iniziamo dai pro:

      • le richieste che arrivano ad Amazon per poter vendere su Handmade vengono analizzate molto attentamente per poter verificare se effettivamente si tratta di un prodotto fatto a mano. In questo modo vengono ampiamente limitate le vendite e le rivendite di prodotti di terzi, di conseguenza anche la concorrenza è limitata;
      • vendere su Amazon dà la possibilità di essere notati da un numero grandissimo di potenziali clienti e, come riflesso, ti far crescere il proprio brand;
      • Amazon può farsi carico della logistica della spedizione e permettere ai tuoi prodotti di approfittare del servizio di spedizione gratis Amazon Prime, che può essere una buona strategia per attirare più clienti;
      • c’è molta meno competizione rispetto ad Etsy, infatti ad oggi ci sono quasi 40 milioni di prodotti su Etsy, contro poco più di 1.000.000 su Amazon Handmade;
      • Amazon gestisce i documenti per le tasse alla fine di ogni anno;
      • rispetto a Etsy, Amazon è più disponibile nel rispondere a eventuali domande dei venditori e fornire loro supporto, anche telefonicamente.

      Ovviamente però non ci sono solo aspetti positivi della vendita su Amazon Handmade, ma anche alcuni aspetti negativi:

      • come abbiamo visto prima, Amazon Handmade costa di più di altre piattaforme per l’artigianato come Etsy;
      • Amazon si trova a dover processare una grandissima quantità di dati ogni millesimo di secondo, per cui le modifiche che vengono apportate ai vari cataloghi e prodotti non sono immediate, ma richiedono del tempo per essere processate dalla piattaforma;
      • nonostante Amazon sia uno dei più grandi store online, avere tanta visibilità per chi vende su Amazon Handmade non è sempre facile. Infatti, per visualizzare i prodotti Handmade bisogna selezionare la categoria apposita, altrimenti i primi prodotti che Amazon tende a pubblicizzare sono i prodotti appartenenti ad Amazon Prime;
      • Amazon non permette al venditore di instaurare un rapporto con il cliente che acquista in prodotti. Non è possibile proporre un link al proprio sito, includere materiali promozionali al momento della spedizione e non è consentito raccogliere le mail dei clienti per poterli inserire successivamente in un programma di newsletter o per contattarli fuori dalla piattaforma.

      In conclusione: conviene vendere handmade su Amazon?

      A conti fatti, potrei dirti con una buona dose di certezza che, ad oggi, vendere handmade su Amazon non è ancora conveniente.

      Il posizionamento di Etsy come marketplace focalizzato sui prodotti artigianali è ancora troppo forte perchè Amazon possa scalfirlo.

      E se ci aggiungiamo che la struttura dei costi che deve sostenere un venditore Amazon è molto più alta rispetto ad Etsy, è difficile immaginare nel breve periodo una migrazione di massa su Amazon Handmade.

       

      Commenta l'articolo!

      About The Author

      Eleonora Calvi Parisetti

      Supporto Piccole e Medie Aziende ad aprire nuovi canali di vendita grazie al marketplace di Amazon. Impara dalla mia esperienza quotidiana su Amazon e scopri le migliori strategie per aprire i tuoi prodotti ad un mercato di 300 milioni di potenziali clienti.