Contattaci al Numero Verde 800 910 241 hello@marketplace-mentor.com

      Fare business su Amazon è un’opportunità che fa gola a molte persone, imprenditori e non.

      Come dare loro torto: un marketplace da 300 milioni di clienti lascia ampio spazio ad iniziative imprenditoriali di ogni dimensione, dalla grande impresa al piccolo artigiano.

      Ma se una persona è senza un prodotto da vendere (di manifattura propria o acquistato dal produttore), esistono altre modalità per guadagnare con Amazon?

      Ho una buona notizia da darti: la risposta è sì, esistono 3 strategie alternative per guadagnare con Amazon:

      1. Diventare un utente affiliato di Amazon.
      2. Pubblicare e vendere un proprio libro grazie a Kindle Direct Publishing (KDP).
      3. Fare arbitraggio, comprando ad esempio dei prodotti su Amazon per venderli su eBay.

      Vediamoli nel dettaglio.

      Guadagnare con Amazon: le affiliazioni

      Chi ha detto che hai bisogno di un tuo prodotto per generare vendite su Amazon?

      Il programma di affiliazione di Amazon ti permette di guadagnare una commissione fino al 10% sulle vendite che contribuirai a generare inviando utenti su Amazon.

      Il meccanismo è molto semplice: in pochi minuti ti iscrivi al programma e, una volta approvato l’account, ti viene assegnato un codice di affiliazione.

      Lo step successivo è creare un link di affiliazione ad uno o più prodotti che intendi sponsorizzare.

      Dopodichè, promuoverai questi prodotti con il tuo link di affiliazione attraverso il tuo blog, la tua newsletter o una campagna pubblicitaria.

      Chiunque cliccherà sul link e acquisterà un prodotto su Amazon (qualsiasi prodotto, non necessariamente quello che stai promuovendo) entro 24 ore dal click, ti farà guadagnare una commissione di vendita.

      Per farti un esempio concreto, ecco cos’è un link di affiliazione di un prodotto

      Puoi creare un banner come questo:

      O un semplice link testuale come questo http://amzn.to/2kmBM6r

      Se vuoi approfondire il business delle affiliazioni con Amazon, ti consiglio di leggere questa guida completa di dariovignali.net.

      Guadagnare con Amazon: pubblicare un libro con KDP

      Italiani: popolo di santi, navigatori e scrittori (poeti nel detto originale ;)).

      Scherzi a parte, la pubblicazione di un libro è un sogno/progetto che si può trovare nel cassetto di molte persone, e grazie Kindle Direct Publishing di Amazon questo sogno può diventare facilmente realtà.

      Con KDP è possibile autopubblicare il proprio libro, sia in versione eBook che cartacea, ed iniziare a vendere immediatamente su Amazon.

      Inoltre, per le edizioni cartacee non è necessario farsi carico di nessun costo di stampa prima della vendita della singola copia: quando un utente acquista una copia del libro, è Amazon ad effettuare la stampa e la spedizione, trattenendo, come immagini, una quota del prezzo di copertina.

      Un esempio? Ecco il libro che Andrea Giavara, il mio socio in Growers, ha scritto l’anno scorso sulle strategie di marketing su Snapchat.

      Vuoi pubblicare un tuo libro su Amazon? Ecco una super guida di My Social Web.

      Guadagnare con Amazon: fare arbitraggio

      Qui il gioco si fa più complicato, in confronto ai due punti precedenti (non che scrivere un libro o fare affiliate marketing sia facile, anzi).

      Definizione tratta da Wikipedia: “l’arbitraggio è un’operazione che consiste nell’acquistare un bene o un’attività finanziaria su un mercato rivendendolo su un altro mercato, sfruttando le differenze di prezzo al fine di ottenere un profitto”.

      Tutto molto interessante, ma cosa c’entra con Amazon? Te lo spiego subito, ma prima dobbiamo inserire un altro elemento: eBay.

      Devi sapere che, al contrario di quanto molti pensino, Amazon ed eBay non sono necessariamente due marketplace in diretta competizione.

      Anzi, nella maggior parte dei casi hanno due tipologie di utenti distinte e non sovrapposte, per cui chi compra su Amazon raramente compra su eBay, e viceversa.

      Ecco, qui c’è la tua opportunità per fare arbitraggio.

      I passaggi di questo modello di business prevedono che tu debba:

      1. Individuare dei prodotti che sono in vendita su Amazon ma che mancano su eBay. Questi prodotti devono avere un prezzo competitivo e devono essere parte del programma Amazon Prime.
      2. Aprire un account venditore su eBay e pubblicare le inserzioni di vendita dei prodotti che hai selezionato, aggiungendo un markup di prezzo ti permetta di coprire i costi della piattaforma e guadagnare il tuo profitto.
      3. Una volta che un cliente acquista il prodotto dalla tua inserzione su eBay, tu acquisterai il prodotto su Amazon e, invece di fartelo spedire a casa, lo farai inviare direttamente da Amazon al tuo cliente finale di eBay.

      Fare arbitraggio su Amazon e eBay è sicuramente un’attività che può portare grandi soddisfazioni economiche, ma richiede anche grande conoscenza del mercato e delle dinamiche delle due piattaforme, non può essere un lavoro automatizzato.

      Per approfondire questa tipologia di business, ti consiglio questo articolo di Startup Bros.

      In conclusione: è pur sempre fare impresa!

      Se speravi ti trovare 3 strategie alternative per guadagnare con Amazon senza fare fatica, mi dispiace di averti deluso!

      Scrivere un libro, individuare i prodotti giusti per fare arbitraggio, promuovere un link di affiliazione senza spendere più budget di quanto si guadagni: sono tutte attività che richiedono competenze, sudore e fatica.

      Non sarà facile avere successo, ma da oggi hai 3 frecce in più nella tua faretra per iniziare a guadagna con Amazon 😉

      Commenta l'articolo!

      About The Author

      Eleonora Calvi Parisetti

      Supporto Piccole e Medie Aziende ad aprire nuovi canali di vendita grazie al marketplace di Amazon. Impara dalla mia esperienza quotidiana su Amazon e scopri le migliori strategie per aprire i tuoi prodotti ad un mercato di 300 milioni di potenziali clienti.