Contattaci al Numero Verde 800 910 241 hello@marketplace-mentor.com

      É arrivato il momento di essere sinceri.

      Fatte salve poche eccezioni (mi viene in mente l’ottimo Ollo Store), è molto difficile vendere online con successo puntando al solo mercato italiano.

      Il motivo lo troviamo nell’annuale ricerca sullo stato dell’eCommerce in Italia fatta dalla Casaleggio Associati: il fatturato eCommerce complessivo in Italia, nel 2016, è stato 31,7 Miliardi di Euro.

      Per darti un valore di confronto, per i soli pranzi di Natale e Capodonno gli italiani hanno speso 5 Miliardi di Euro.

      Insomma, il mercato eCommerce italiano totale non vale poi molto più del cibo comprato per due festività.

      Se vuoi ottenere versi risultati in termini di fatturato, e parlo di centinaia di migliai di euro all’anno, l’unica via è iniziare dal giorno 0 a vendere i tuoi prodotti anche all’estero.

      Amazon, in questo percorso di internazionalizzazione dei tuoi prodotti, diventa un alleato formidabile.

      Mettendo un attimo da parte gli aspetti tecnici (li vedremo tra poco), Amazon ti permette di entrare in un mercato in cui nessuno ti conosce, come può essere, ad esempio, quello tedesco, e presentare fin da subito i tuoi prodotti ai milioni di utenti che ogni giorni usano la piattaforma, beneficiando anche della fiducia che i clienti ripongono in Amazon stesso.

      Vantaggi per i quali dovresti pagare decine di migliaia di euro all’anno per beneficiarne nel tuo eCommerce proprietario.

      Ovviamente non è possibile ridurre ad un articolo del blog un tema complesso come l’internazionalizazione, per cui concentriamoci sugli aspetti tecnici da considerare per vendere su Amazon all’estero.

      Fonte: Giphy

      Vendere su Amazon all’Estero: In Quali Paesi Puoi vendere

      Con la Vendita globale su Amazon è possibile raggiungere i seguenti marketplace:

      • Europa (comprende Italia, Francia, Spagna, Inghilterra, Germania)
      • Nord America (comprende Canada e Stati Uniti)
      • Giappone
      • India

      Quanti account servono per vendere su Amazon all’estero?

      Il timore più grande è dover creare un account diverso per ogni marketplace.

      Ma tranquillo, questo non è necessario!

      Amazon permette di registrare il proprio account per una determinata regione e collegarlo a quello già esistente indicando che appartengono allo stesso venditore e quindi allo stesso account Seller.

      Per registrare gli account bisogna entrare su “vendita globale” accessibile dal proprio inventario e scegliere la regione desiderata tra le quattro elencate precedentemente. Successivamente bisogna cliccare su “collega account” per ognuno dei tuoi account esistenti ed inserire le credenziali necessarie.

      In questo modo è possibile usufruire dell’accesso con un’unica autenticazione e sarà possibile gestire le proprie vendite, gli ordini ed i messaggi da un’unica posizione.

      Requisiti della tua offerta

      Non dimenticare che per tutti i marketplace ci sono dei requisiti che l’offerta deve sempre avere:

      • Codice identificativo del prodotto: UPC, EAN, ISBN
      • Titolo del prodotto: è una descrizione sintetica del prodotto. Alcune categorie possono presentare requisiti specifici che possono essere consultati all’interno delle guide nel tuo Seller Central
      • Bullet point: è l’elenco puntato presente sotto il titolo del prodotto. Possono essere inseriti fino a 5 punti dell’elenco in cui riassumere la descrizione, le caratteristiche e la funzionalità del prodotto
      • Descrizione del prodotto: è importante fornire una descrizione dettagliata del proprio prodotto e delle sue caratteristiche
      • Immagini: le foto devono essere chiare e dettagliate in quanto è l’unico mezzo che i consumatori hanno per vedere il prodotto quando acquistano online
      • Termini di ricerca: si possono inserire numerosi termini di ricerca per i quali si desidera che compaia il prodotto nel momento in cui quei termini vengono inseriti nel motore di ricerca interno ad Amazon

      Quando si decide di esportare i propri prodotti su diversi marketplace, un fattore importante è tradurre tutti i testi del titolo, descrizione e bullet point nella lingua del marketplace di destinazione.

      Creare le offerte

      Per estendere le tue offerte negli altri marketplace ci sono diverse possibilità.

      Se i tuoi prodotti non hanno attualmente un’offerta già presente sul marketplace di destinazione, devi creare il file excel con tutti i prodotti che vuoi esportare nel nuovo marketplace.

      Successivamente dovrai caricare questo file nella sezione “aggiungi più prodotti” sotto al menù a tendina dell’inventario.

      Per facilitarti e velocizzarti il lavoro, puoi scaricare il file con i prodotti attualmente presenti nel tuo inventario italiano e modificare solamente i titoli e le descrizioni dei prodotti nella lingua del marketplace di destinazione.

      Se invece i tuoi prodotti hanno già un’offerta attiva nel marketplace in cui vuoi espandere le tue vendite, non devi necessariamente creare il file excel, ma ci sono due possibili alternative.

      Puoi usare lo strumento “crea offerte a livello internazionale” dell’area “vendita globale”.

      Grazie a questo strumento, le offerte idonee presenti nel marketplace di origine e di destinazione saranno connesse per gli ASIN esistenti per entrambe le offerte.

      Questo strumento è disponibile solo per i seller che dispongono di un account professionale e permette di collegare anche i prezzi delle offerte.

      Per il calcolo dei prezzi nel marketplace di destinazione, i criteri utilizzati sono i prezzi del marketplace di origine, le regole da te impostate per l’assegnazione del prezzo ed i tassi di cambio.

      La seconda alternativa in caso esistano già le offerte dei prodotti nel marketplace di destinazione è utilizzare lo strumento “espandi le offerte ad altri marketplace” nell’area “vendita globale”.

      Questo strumento è utile nel momento in cui si desidera espandere le proprie vendite all’interno dei 5 marketplace europei.

      Basta semplicemente scegliere il marketplace in cui si desidera trasferire le proprie offerte tra quelle indicate come idonee.

      Verrà successivamente generato un file di caricamento inventario per i prodotti da te venduti che hanno una pagina nel marketplace di destinazione.

      vendere su Amazon all'estero

      Fonte: Seller Central 

      E per i pagamenti?

      Nel momento dell’apertura di un nuovo marketplace puoi decidere quale metodo utilizzare per i tuoi pagamenti tra i seguenti:

      • Usare un conto bancario nel marketplace di destinazione: questa opzione permette di avere un elevato controllo dei conti finanziari ma è anche la più complessa in quanto prevede la creazione di un’entità giuridica nel paese di destinazione
      • Amazon Currency Converter: questo strumento di Amazon è utilizzabile dai venditori che non vogliono aprire un nuovo conto corrente nel paese di destinazione. Scegliendo questa opzione è possibile ricevere i pagamenti direttamente sul proprio conto bancario in valuta locale a condizione che il paese in cui è domiciliato il tuo conto corrente sia supportato da Amazon
      • Utilizzare un servizio di conversione valuta di terzi

      Logistica

      La scelta che dovrai fare per la logistica è sempra la stessa: FBA o FBM?

      Se decidi di gestire personalmente le spedizioni internazionali, devi sempre limitare il rischio di ritardi e fornire sempre i dettagli sulla provenienza del prodotto e sui tempi della spedizione.

      Per semplificarti la vita Amazon, offre la possibilità di avvalersi del proprio servizio di logistica. In questo modo i tuoi prodotti verranno stoccati in un centro logistico di Amazon e venduti ai clienti che effettueranno gli ordini nel rispettivo marketplace.

      Vendere su Amazon all’estero: non una semplice opzione da considerare

      Come hai potuto leggere, ci sono numerose accortezze di cui tenere conto quando decidi di espandere le tue possibilità di vendita sui numerosi marketplace di Amazon in giro per il mondo.

      Se consideri però le opportunità che ti vengono aperte, direi che lo sforzo iniziale sarà ripagato pienamente!

      Quindi il mio consiglio è questo: se stai partendo oggi con le tue attività di vendite su Amazon, parti con il piede giusto ed estendi subito le tue offerte anche agli altri marketplace europei.

      Se invece stai già vendendo con successo in Italia, è il momento di diventare grandi!

      Amazon corre veloce, continua a studiare!

      Commenta l'articolo!

      About The Author

      Eleonora Calvi Parisetti

      Supporto Piccole e Medie Aziende ad aprire nuovi canali di vendita grazie al marketplace di Amazon.Impara dalla mia esperienza quotidiana su Amazon e scopri le migliori strategie per aprire i tuoi prodotti ad un mercato di 300 milioni di potenziali clienti.

      Send this to a friend